Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di CERRO VERONESE

Provincia di Verona - Regione del Veneto


Contenuto

PIANO DI ASSETTO DEL TERRITORIO INTERCOMUNALE

La nuova legge urbanistica regionale n. 11 del 23 aprile 2004 "Norme per il governo del Territorio" ha introdotto sostanziali modifiche alla pianificazione urbanistica, articolando il piano regolatore in due diversi strumenti:

  • il Piano di Assetto del Territorio (PAT), strumento urbanistico strutturale per l’individuazione delle scelte strategiche di assetto e sviluppo del territorio;
  • il Piano degli Interventi (PI), il quale disciplina le relative disposizioni operative.

Fase preliminare, concertazione, partecipazione e consultazione   

L’Amministrazione comunale di Cerro Veronese, di concerto con l’A mministrazione comunale di Bosco Chiesanuova, ha attivato la procedura di pianificazione concertata con la Regione del Veneto per la formazione del Piano di Assetto del Territorio Intercomunale (PATI).    Con deliberazione della Giunta Comunale n. 20 del 17/03/2005 sono stati approvati il Documento Preliminare del PATI ed il relativo Schema di Accordo di Pianificazione. Con deliberazione di Giunta Comunale n. 35 del 17/07/2008 è stata approvata una revisione al Documento Preliminare del PATI, con contestuale recepimento della Relazione Ambientale, finalizzata all’avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) degli effetti significativi sull’ambiente derivanti dall’attuazione del Piano, ed avvio del procedimento per la concertazione e la partecipazione.

DELIBERA DI GC N. 20 DEL 17/03/2005

ACCORDO DI PIANIFICAZIONE

PARERE REGIONALE ACCORDO DI PIANIFICAZIONE

DELIBERA DI GC N. 35 DEL 17/07/2008

DOCUMENTO PRELIMINARE

COPERTINA RELAZIONE AMBIENTALE

RELAZIONE AMBIENTALE

TABELLA 1

TABELLA 2

TABELLA 3

ELENCO ASSOCIAZIONI

TAVOLA 1 PRG BOSCOCHIESANUOVA

TAVOLA 2 PRG BOSCOCHIESANUOVA

TAVOLA 3 PRG BOSCOCHIESANUOVA

TAVOLA 4 PRG BOSCOCHIESANUOVA

TAVOLA 1 PRG CERRO VERONESE

Con deliberazione di Giunta comunale n. 42 del 13/05/2010 si è conclusa la prima fase di concertazione, partecipazione e consultazione sui contenuti del Documento Preliminare e sulla Relazione Ambientale finalizzata all’avvio del procedimento VAS, con integrale conferma del Documento Preliminare e della Relazione Ambientale.

PARERE N. 141 DEL 02/12/2008 positivo con prescrizioni, espresso dalla Commissione Regionale VAS – Autorità Ambientale per la valutazione Ambientale Strategica - relativo alla Relazione Ambientale al documento preliminare del PATI

DELIBERA DI GC N. 42 DEL 13/05/2010

Redazione del Piano  

Conclusa la prima fase di concertazione, partecipazione e consultazione si è provveduto alla redazione della proposta di piano, della proposta di rapporto ambientale e della sintesi non tecnica del rapporto ambientale, sottoscritti in data 10/12/2010 dalla Regione Veneto e dai Comuni di Bosco Chiesanuova e di Cerro Veronese. 

VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE DEGLI ELABORATI DEL PATI DEL 10/12/2010

ADOZIONE DEL PATI

Con DELIBERAZIONE DI CC N. 33 DEL 18/12/2010 è stato adottato il PATI, costituito da:

Relazioni urbanistiche e norme tecniche:

RELAZIONE TECNICA

RELAZIONE DI PROGETTO

RELAZIONE SINTETICA

NORME TECNICHE GENERALI E DI ATTUAZIONE DEGLI ATO

 

Elaborati grafici progettuali:

ELABORATO 1 - CARTA DEI VINCOLI E DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

ELABORATO 2 - CARTA DELLE INVARIANTI

ELABORATO 3 - CARTA DELLE FRAGILITA'

ELABORATO 4 - CARTA DELLA TRASFORMABILITA' - ATO - AZIONI STRATEGICHE, VALORI E TUTELE

 

Valutazione Ambientale strategica:

ELABORATO 1 RA - RAPPORTO AMBIENTALE - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

ELABORATO 2 SNT - SINTESI NON TECNICA - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

ELABORATO VAS C 1 - ESTRATTI: TAVOLA RETE ECOLOGICA DEL VENETO - PIANO REGIONALE ATTIVITA' DI CAVA E RELATIVA SOVRAPPOSIZIONE DELLE AZIONI STRATEGICHE PREVISTE IN TAVOLA 4 DEL PAT - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

ELABORATO VAS C 2 - ESTRATTO TAVOLE PTCP DI VERONA - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

ELABORATO VAS C 3 - USO DEL SUOLO - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

ELABORATO VAS C 4 – SUPERFICIE AGRICOLA UTILIZZATA - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 5 – AMBITI URBANIZZATI E DI POTENZIALE TRASFORMAZIONE - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 6 – VARIAZIONI DEL LIVELLO DI NATURALITA’ - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 7 – UNIONE DEGLI STRUMENTI URBANISTICI DEI COMUNI CONFINANTI - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 8A – CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI DOVUTI A TRAFFICO VEICOLARE – MONOSSIDO DI CARBONIO - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA  

ELABORATO VAS C 8B – CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI DOVUTI A TRAFFICO VEICOLARE – BIOSSIDO DI AZOTO - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 8C – CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI DOVUTI A TRAFFICO VEICOLARE – POLVERI SOTTILI (PM10) - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 8D – EMISSIONI SONORE DOVUTE A TRAFFICO VEICOLARE - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA   

ELABORATO VAS C 9 – VALUTAZIONE AMBIENTALE COMPLESSIVA – CONFRONTO STATO ATTUALE, IPOTESI DI PROGETTO IPOTESI ZERO E SCENARI ALTERNATIVI - VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

 

Valutazione d’Incidenza Ambientale (Relazione di Screening e tavole): 

Quadro Conoscitivo:

  • DVD contenente gli archivi digitali di cui all’art. 13, 3° comma, lettera d), della L.R. 11/2004 (per motivi di dimensioni il DVD è a disposizione presso l’Ufficio Tecnico, ove può esserne richiesta copia)
  • Relazione del Quadro Conoscitivo e Banca Dati

AVVISO DI DEPOSITO

 

_____________________________________________________________________________________

_____________________________________________________________________________________

I Comuni di Bosco Chiesanuova e Cerro Veronese si sono dotati di P.A.T.I. denominato della Lessinia Centrale, approvato dalla Conferenza di Servizi in data 10/10/2012, ai sensi dell’art. 15, comma 6, della L.R. 11/2004, e ratificato dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 2182 del 06/11/2012, pubblicata sul B.U.R. n. 95 del 20/11/2012.

 

 

VARIANTE N. 1 AL P.A.T.I.– ADEGUAMENTO ALLA L.R. 14/2017

 La Legge Regionale n. 14 del 06 giugno 2017 "Disposizioni per il contenimento del consumo di suolo e modifiche della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 "Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio", pubblicata nel B.U.R. n. 56 del 9 giugno 2017, che promuove un processo di revisione sostanziale della disciplina urbanistica, “assumendo quali princìpi informatori: la programmazione dell’uso del suolo e la riduzione progressiva e controllata della sua copertura artificiale, la tutela del paesaggio, delle reti ecologiche, delle superfici agricole e forestali e delle loro produzioni, la promozione della biodiversità coltivata, la rinaturalizzazione di suolo impropriamente occupato, la riqualificazione e la rigenerazione degli ambiti di urbanizzazione consolidata, contemplando l’utilizzo di nuove risorse territoriali esclusivamente quando non esistano alternative alla riorganizzazione e riqualificazione del tessuto insediativo esistente, in coerenza con quanto previsto dall’articolo 2, comma 1, lettera d) della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 “Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio”.

 

Con deliberazione della Giunta Regionale n. 668 del 15 maggio 2018, è stato approvato, a seguito della quantificazione degli ambiti di urbanizzazione consolidata, il provvedimento che definisce la quantità massima di consumo di suolo ammesso nel territorio regionale e la sua ripartizione per ambiti comunali o sovracomunali omogenei.

 

Poiché i comuni, ai sensi dell’art. 13 della citata L.R. 14/2017, entro 18 mesi dalla pubblicazione nel BUR del provvedimento n. 668/2018 di Giunta regionale, devono approvare una variante di adeguamento dello strumento urbanistico generale (P.A.T.), secondo le procedure semplificate di cui all’art. 14 della medesima legge regionale, l’Amministrazione Comunale provvede ad adeguare il P.A.T.I. vigente.

 

Adozione

 

Con DELIBERAZIONE DI C.C. N. 22 DEL 01/07/2019 è stata adottata la Variante n. 1 al PATI, costituita da:

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

NORME TECNICHE GENERALI – Estratto articoli oggetto di modifica

Tavola 5 – AMBITI DI URBANIZZAZIONE CONSOLIDATA - art. 2 comma 1 lettera e) L.R. n. 14/2017 – scala 1:10.000

Asseveramento di non necessità della relazione di compatibilità idraulica

Dichiarazione di non necessità di Valutazione di Incidenza - allegato E alla D.G.R. n. 1400/2017 – e relativa Relazione Tecnica

 

AVVISO DI DEPOSITO

 

____________________________________________________________________________________________________________________

 

VARIANTE N. 2 AL P.A.T.I.- ADEGUAMENTO AL P.T.C.P. DELLA PROVINCIA DI VERONA

 

Con deliberazione della Giunta Regionale del Veneto n. 236 del 03 marzo 2015, pubblicata sul B.U.R. n. 26 del 17/03/2015, è stato approvato il Piano Territoriale Provinciale di Coordinamento - P.T.C.P. – della Provincia di Verona, divenuto efficace il 01/04/2015: all’art. 3 esso prevede che i comuni debbano provvedere all'adeguamento dei P.A.T. allo strumento provinciale urbanistico sovra ordinato, attuandone i contenuti mediante specifica disciplina.

L'amministrazione comunale di Cerro Veronese intende procedere con l'adeguamento del P.A.T.I. della Lessinia Centrale – limitatamente al solo territorio del Comune di Cerro Veronese - al P.T.C.P. attraverso la procedura prevista dalla L.R. n. 11/2004, art. 14 - Procedimento di formazione, efficacia e varianti del piano di assetto del territorio.

 

 

Fase preliminare, concertazione, partecipazione e consultazione

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 35 del 04/06/2019 è stato adottato il Documento Preliminare relativo alla Variante al P.A.T.I. di adeguamento al P.T.C.P. per il solo Comune di Cerro Veronese, documento che costituisce il punto di partenza della fase di concertazione, di cui all'art. 5 della L.R. n. 11/2004, e che permette la partecipazione ai cittadini, agli Enti Pubblici e alle Associazioni economiche e sociali, ai "portatori di interesse" in generale, affinché le scelte di piano siano definite secondo principi di trasparenza.

In ossequio a quanto disposto dall'art. 3, comma 5, della L.R. n. 11/2004, il Documento Preliminare contiene:

a) gli obiettivi generali che s'intendono perseguire con il piano e le scelte strategiche di assetto del territorio anche in relazione alle previsioni degli strumenti di pianificazione di livello sovraordinato;

b) le indicazioni per lo sviluppo sostenibile e durevole del territorio.

 

DOCUMENTO PRELIMINARE 

VARIANTE AL PATI - DOCUMENTO PRELIMINARE - DELIBERA DI GC. N. 35 DEL 04-06-2019

    

Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             

Benvenuti alla sezione Multicanalità

Piazza Don Angelo Vinco, 4 - 37020 Cerro Veronese
P.Iva 00668150238 - Iban IT 87 V 05034 89220 000000057528
comune@comune.cerroveronese.vr.it PEC: comune.cerroveronese@pec.it -- Codice Fiscale 80007570239